Efficace isolamento acustico della muratura

Azioni
L'importanza della scelta tra la doppia parete e una parete monostrato per i muri divisori

Esistono una serie di principi generali da osservare, per il controllo del rumore, ed alcuni accorgimenti da adottare per evitare problemi costruttivi dovuti a una non attenta progettazione.
Parallelamente, è necessario che la posa in opera, nei riguardi dell’acustica, sia la più precisa possibile.
Per quanto riguarda il controllo dei rumori aerei, si osservi innanzitutto che, se i divisori tra unità immobiliari devono rispettare almeno 50 dB (limite normativo), essi dovranno essere realizzati con pareti certificate in laboratorio (o calcolate con la legge della massa) con valori di Rw di almeno 53/55 dB. Questo perché una riduzione di 3/5 dB è tipica per le pareti realizzate in opera a causa di una posa non a perfetta regola d’arte dei blocchi e della malta e all’eventuale realizzazione di tracce per impianti su queste pareti.

Pareti doppie

Nelle pareti doppie è bene utilizzare materiali diversi oppure uguali ma di spessore differente, in maniera da realizzare una muratura asimmetrica; questo favorisce la formazione di una barriera acustica efficace su una gamma maggiore di frequenze.
E’ sempre consigliabile, nelle murature divisorie tra alloggi, abbondare nelle quantità di malta utilizzata in maniera da aumentare la pesantezza dei comparti murari e, possibilmente, inserire uno strato di rinzaffo all’interno delle intercapedini (fig. 1).

Pareti monostrato

Anche aumentare lo spessore degli intonaci aiuta a migliorare la prestazione acustica poiché si appesantisce lo strato murario.
L’alternativa alla doppia muratura è quella di utilizzare una parete molto massiva che assolva alle stesse prestazioni di fonoisolamento grazie all’elevato peso della stessa; in questo caso si può procedere intonacando semplicemente la parete (fig. 2: parete massiva Porotherm Sonico) o, in alternativa, valutare la realizzazione di una contro fodera.
 
Il nostro blocco monostrato per l'isolamento acustico delle pareti divisorie è il nuovo Porotherm BIO MOD Sonico. Scopri i dettagli

Per i rumori impattivi la massa è poco importante: è bene procedere a una desolidarizzazione della parete utilizzando opportune membrane bituminose tra il solaio e il primo corso di blocchi al fine di limitare il più possibile la trasmissione laterale del rumore; le stesse membrane possono essere predisposte sui fianchi della muratura purché non venga meno il rischio di ribaltamento delle stesse.

Articoli