La retro-innovazione del laterizio: Porotherm BIO PLAN 45 T-0,09

Porotherm BIO PLAN e la retroinnovazione
Il nuovo laterizio Porotherm BIO PLAN 45 T - 0,09 di Wienerberger rappresenta la soluzione ideale per edifici a risparmio energetico nei climi mediterranei.

Si chiama retro-innovazione ed è una delle parole strategiche per il futuro delle costruzioni. Il termine, oggi sulla bocca di molti economisti, definisce qualcosa di nuovo che nasce quando conoscenze, pratiche e/o prodotti diffusi nel passato vengono reinterpretati con approcci, metodologie e tecniche innovative risultanti dalla ricerca scientifica e sociale. Non è dunque un ritorno al passato ma piuttosto un recupero in chiave innovativa di antiche pratiche, tradizioni e  modi di agire che rinascono – tornano di attualità e di utilità – per delineare soluzioni idonee a risolvere le necessità più attuali.
 
Ed è proprio retro-innovazione quella che vede protagonista Wienerberger, gruppo internazionale e leader mondiale nella produzione di soluzioni per l’involucro in laterizio, con l’avanguardistica famiglia di laterizi rettificati Porotherm BIO PLAN che ora si arricchisce di un nuovo elemento, Porotherm BIO PLAN 45 T – 0,09.
 
 

Una retro-innovazione perché un elemento tradizionale e antico quale è il laterizio, con la linea BIO PLAN si rinnova fino addirittura a creare nuove soluzioni, come nel caso di del cappotto termico in laterizio Revolution. La nascita di Porotherm BIO PLAN 45 T – 0,09 persegue invece un obiettivo ben preciso: diventare la nuova soluzione monostrato per edifici dalle elevate prestazioni energetiche e NZEB anche in clima mediterraneo, grazie alle sue elevate prestazioni in termini di isolamento termico, isolamento acustico, traspirabilità, resistenza meccanica e al fuoco, caratteristiche che assicurano, su una parete semplicemente intonacata, una trasmittanza U pari a 0,19 W/m²K.

 

 

Grazie all’ elevato potere di isolamento e sfasamento termico, le soluzioni in laterizio di Wienerberger per gli NZEB collaborano strategicamente nel contenimento dei consumi energetici (che negli NZEB devono essere praticamente nulli) sia per il riscaldamento sia per il raffrescamento. Inoltre  tutta la gamma di prodotti Prootherm BIO PLAN è efficace anche dal punto di vista dell’impatto ambientale sul ciclo di vita del prodotto e della costruzione.
 
L’eccellenza del sistema Porotherm BIO PLAN 45 T – 0,09 è decretata dalla combinazione tra la tecnologia della rettifica e quella, oggetto di un approfondito lavoro di ricerca e sviluppo, dei setti sottili:
- grazie alla rettifica è infatti possibile realizzare giunti di malta di appena 1 mm, andando a eliminare completamente il ponte termico della malta e incrementando le performance energetiche.
- i setti sottili permettono invece di aumentare le file dei fori e la percentuale di foratura, migliorando così le prestazioni energetiche rispetto a un normale laterizio.
 
Oltre a presentare ottimi valori di trasmittanza termica, l’ultimo nato della famiglia Porotherm di Wienerberger si contraddistingue anche per le eccellenti prestazioni di sfasamento dell’onda termica, oltre le 24 ore, conferite dalla cospicua massa superficiale del blocco, pari a 353,4 kg/m², la cui inerzia permette di smorzare i picchi della temperatura esterna, mantenendo all’interno dell’edificio temperature costanti, per il massimo comfort. In questo modo, nei mesi estivi è garantito il raffrescamento naturale, abbassando notevolmente i costi energetici legati agli impianti di condizionamento.
 

A ciò si aggiunge che grazie al suo elevato spessore, pari a 450 mm, Porotherm BIO PLAN 45 T – 0,09 consente di risolvere il problema dei ponti termici, preservando così l’edificio da eventuali perdite di calore e abbassamento della temperatura superficiale interna, con conseguente possibile formazione di condensa superficiale e muffe. Caratteristiche e peculiarità che, sommate a una conducibilità λ di appena 0,09 W/mK, rendono il nuovo blocco da tamponamento di Wienerberger una soluzione ideale ed efficace per gli NZEB.